Capitolato appartamenti di pregio
CERVOMARE

Capitolato Cervomare

Descrizione generale delle opere

Il complesso immobiliare in oggetto prevede un intervento di riqualificazione architettonica e paesaggistica, di un’area edificata da anni in stato di abbandono, mediante la demolizione integrale di 4 edifici esistenti, con successiva ricostruzione ai sensi degli art. 6 e 7 della L.R. 49/2009 e s.m.i. L’area in oggetto sita sul litorale di Cervo, sarà caratterizzata da n. 4 nuovi fabbricati denominati Blocco A-A1-B-C che comprenderanno un totale di n. 18 alloggi di diverse metrature. L’intervento si sviluppa con un unico progetto urbanistico complessivo che interessa l’intero lotto, prevedendo uniformità tipologica e architettonica, sviluppo volumetrico distribuito in 4 edifici a 2 livelli fuori terra, riduzione della superficie coperta dalle costruzioni e incremento delle aree scoperte sistemate a giardini e parcheggio privato. I nuovi fabbricati disegnati con stile tradizionale integrato da particolari moderni e contemporanei, sono sviluppati su 2 livelli fuori terra al fine di contenere l’altezza complessiva dei fronti. La tipologia architettonica è del tipo tradizionale con copertura a 4 falde regolari del tipo a padiglione, intervallate da porzioni a tetto piano ove sono previste le installazioni dei pannelli solari. La copertura viene impostata con altezza minima interna di ml. 2,40, che consente di avere una ottima abitabilità e un’altezza media dei vani di abitazione pari a ml. 2,70/2,90 circa, le porzioni a tetto piano hanno altezza minima interna di ml. 2,70. Particolare cura viene prevista nella lavorazione delle facciate, con prospetti finiti con intonaco tradizionale muniti di decorazione in spessore sugli sfondati e cornicione sagomato, tinteggiature con tonalità di colori scelti nella gamma dei tortora e dei beige intervallati in ragione degli arretramenti di facciata. Le bucature sono fornite di serramenti in pvc di colore bianco avorio e sono muniti di persiane ad ante in alluminio colore grigio perla. Il sistema di apertura delle persiane per le porte finestre scorrevoli dei soggiorni di piano terra e camere di piano primo è di tipo scorrevole con barra di scorrimento incassata e contenuta all’interno del portale posto a cornice dell’area di movimento, portale che costituisce il motivo architettonico di riferimento del progetto.

Il portale è previsto con fuoriuscita dal filo di facciata di cm 2 e ha colorazione chiara a contrasto con la colorazione di facciata. Per tutte le altre aperture le persiane sono del di tipo ad ante a battente. Al piano superiore le terrazze fronte stanti i locali di soggiorno sono munite di sistema di tenda scorrevole motorizzata, su guide fissate in aderenza ai portali a L rovesciata che risultano il secondo elemento architettonico di riferimento del progetto. Gli accessi alle abitazioni sono previste con portoncini di tipo blindato colore grigio perla, forniti di sistema di copertura in vetro sorretto da tiranti in acciaio inox. L’edificio è realizzato in Classe A energetica è pertanto progettato con gli accorgimenti necessari al rispetto dei parametri di legge, con idonei isolamenti perimetrali e di copertura. I balconi a sbalzo avranno aggetto contenuto in ml 1,20. I tetti del tipo ventilato saranno realizzati con struttura portante in legno, con superiore tavolato da cm 4, idonea coibentazione in pannelli di Celenit da cm 7,5 e con superiore pannello Stirodach, da cm 8. La struttura è a 4 falde con pendenza max. del 35%, il manto di copertura sarà realizzato in tegole laterizie tipo marsigliesi, i canali di gronda e i pluviali sono in alluminio, rispettivamente con sezione semicircolare e circolare, aggraffati con cicogne e collari in rame. Le ringhiere dei terrazzi e dei balconi e i corrimano delle scale sono realizzate a correnti orizzontali in ferro verniciato a polveri in stabilimento, colore grigio perla. Le soglie e i davanzali, le copertine di balconi, terrazze e scale saranno realizzati in pietra di Luserna di provenienza italiana. Per quanto attiene alle sistemazioni esterne, viene utilizzata la pavimentazione in pietra tipo palladiana per le terrazze di piano terra, in pietra irregolare per i percorsi drenanti privati interni ai giardini di proprietà, mentre per le aree a parcheggio e i percorsi comuni sono impiegati masselli autobloccanti di tipo drenante. Le alberature di nuovo impianto avente funzione ombreggiate saranno gelsi di mare, per le piantumazioni dei giardini saranno utilizzate essenze a cespuglio fiorito.